La Storia

Il Pontevalleceppi nasce nel 1965 dall’idea di un gruppo di 20 ragazzi che, grazie al ricavato di alcune feste organizzate in estate e al supporto economico di qualche piccola impresa locale, decidono di costruire il primo campo di calcio. E così iniziano i lavori a ritmo serrato e quella che a giugno è solo una distesa di grano, nel giro di pochi mesi, si trasforma in un campo in terra.

E’ l’inizio della storia dell’Associazione Sportiva Pontevalleceppi che nei suoi primi anni di vita ha una sola squadra, quella dei senior, composta interamente da ragazzi del posto, un allenatore, Piero Micucci, e un presidente: Giuliano Borgioni, cui tutt’oggi è intitolato lo stadio Comunale.

Nel 1967 nasce anche la squadra Juniores con l’intento di dare la possibilità anche a qualche ragazzo più giovane di giocare a calcio e magari costruire una base per foraggiare prima squadra. L’anno che segna la vera grande svolta è però  il 1970, stagione in cui partono le categorie Allievi, Giovanissimi ed Esordienti.

Tre nuove squadre con ragazzi del posto e altri giovani provenienti dai quartieri limitrofi che non hanno la possibilità di rappresentare il proprio paese; un gruppo dirigenziale formato da 6-7 unità e un solo allenatore per tutte le tre categorie giovanili: Franco Boschetti. Nessuna tassa o quota di iscrizione da pagare per i ragazzi, zero compensi o rimborsi per i mister e tanta volontà di crescere come realtà sociale e sportiva. Cominciano anche i primi campionati a 7-8 squadre e arrivano le prime soddisfazioni.

Negli anni 80 il movimento calcistico prende definitivamente piede con la creazione di un vero e proprio vivaio che include anche i Primi Calci e dunque i bambini. Nel frattempo, per stare al passo coi tempi, viene costruito un secondo campo in erba naturale adiacente a quello principale. Il campo in terra invece, si arricchisce con la creazione di una tribuna.

Sono gli anni 90 e l’infrastruttura va sempre migliorando per rendere tutto più confortevole sia per i giovani ragazzi che per gli allenatori. Vengono costruiti nuovi spogliatoi, e predisposti piccoli spazi utilizzati per il materiale sportivo o come archivio e ufficio. Il capolavoro però, è la trasformazione del campo in terra in un campo in erba sintetica, avvenuta nel 2005 in occasione del 40esimo compleanno della società.

Oggi, quella che da A.S. è diventata ormai Associazione Sportiva Dilettantistica Pontevalleceppi vanta un impianto importante con due terreni di gioco (uno in erba naturale e uno sintetico), una tribuna, 7 spogliatoi, palestra, ufficio, box per il materiale sportivo, ripostigli, area bar, area cucina e magazzino. Ci sono inoltre in cantiere i progetti per perfezionare ulteriormente le strutture, come dotare dell’impianto di illuminazione anche il campo in erba naturale, e costruire un terzo campetto (probabilmente da calcetto) dietro quello in erba sintetica.

La crescita dell’asd Pontevalleceppi è quantificabile anche in termini di unità: oggi la società biancorossa vanta un gruppo dirigenziale composto da una decina di persone, e un bacino di utenza tra i più numerosi nel perugino con circa 200 ragazzi iscritti che coprono tutte le categorie dalla prima squadra, passando per il settore giovanile fino ad arrivare alla scuola calcio con i Piccoli Amici.      

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
200 VOLTE MARRI... GRANDE CAPITANO!
200 VOLTE MARRI... GRANDE CAPITANO!
200 VOLTE MARRI... GRANDE CAPITANO!