ASD Pontevalleceppi - Prima Squadra

16° giornata campionato di Eccellenza stagione 2018/2019

Eccellenza Umbra – 16a giornata: Ponte Valleceppi – Castel del Piano 1966 0 – 1

ECCELLENZA-GIORNATA 16
PONTE VALLECEPPI–CASTEL DEL PIANO 0 – 1

PONTE VALLECEPPI (4-2-3-1): 1 Biscarini; 2 Patoia (17’ st 15 Potenza), 5 Battaglini (29’ st 18 Sinisi), 6 Mattia, 3 Vergaini; 8 Cecchini, 4 Dyrma; 7 Urbanelli, 10 Fanini (33’ st 16 Mancinelli), 11 Monni (31’ st 19 Kouame); 9 Marri Marco (k). A disp: 12 Guerri, 13 Ragnacci, 14 Giambattista, 17 Polidoro, 20 Betti. All. Paolo Guastalvino

CASTEL DEL PIANO (4-3-2-1): 1 Cocchini; 2 Barluzzi, 5 Taccucci, 6 Melillo, 3 Ndingue; 7 Convito, 4 Merkous, 8 Paparelli; 11 Paradisi (31’ st 16 Marri Francesco), 10 Salvucci; 9 Menichini. A disp: 12 Pezzanera, 13 Carciofi, 15 Federici, 16 Timbri, 17 Gragnani, 18 Mangiabene, 19 Talarico, 20 Ortiz De Oliveira. All. Luigi Abenante

ARBITRO: Sig. Amadei di Terni (assistenti: sig. Piomboni e Cannoni di Città di Castello)

RETE: 24’ st Menichini

NOTE: spettatori 250 circa. Al 13′ st Cocchini para un rigore a Marri M. Espulsi Melillo al 42’ st, Dyrma al 44’ st, Monni a partita finita. Ammoniti Patoia, Dyrma, Battaglini, Marri Marco, Fanini (Pvc); Taccucci e Melillo (CdP)

PONTE VALLECEPPI – Un gol di Menichini condanna il Ponte Valleceppi alla sconfitta casalinga per 1-0 contro il Castel del Piano, in una gara combattuta, chiusa, equilibrata e nervosa, decisa dagli episodi, coi rossoblù più “cattivi” nel trascinare la partita nella propria direzione. Ponte Valleceppi senza Lazzarini, squalificato, e Regnicoli, di nuovo fermo ai box per infortunio. Guastalvino sceglie il 4-2-3-1 con le novità di Mattia, centrale al centro della difesa in coppia con Battaglini, Patoia terzino destro con Vergaini a sinistra, e Fanini trequartista alle spalle di Marri. Abenante non ha a disposizione Scappini, squalificato, e Federici, non al meglio, va solo in panchina. Albero di Natale varato dal tecnico del Castel del Piano nell’occasione con Melillo centrale, Ndingue a sinistra, e Paradisi e Salvucci dietro Menichini. Cronaca che si apre al 3’ quando Menichini ha una ghiotta chance su punizione dal limite. Foglia morta col destro dell’attaccante ospite che chiama Biscarini alla smanacciata sopra la traversa. Dal corner susseguente, calciato da Salvucci da destra, schema che porta Menichini al destro al volo, con palla alta sopra la traversa. Al 25’ clamorosa chance per il Ponte Valleceppi, Marri serve Urbanelli in profondità, difesa del pallone e cross rasoterra per Fanini, arresto, finta, gran destro del dies con palla che incoccia la traversa e rimbalza fuori dalla linea di porta. Il primo tempo, di fatto è tutto qui. Avvio di ripresa e tentativo di Salvucci, che intercetta una respinta della difesa, controlla, e calcia col destro sopra la traversa. Al 13’ Fanini controlla palla in area e va a contatto con Taccucci; per il signor Amadei della sezione di Terni, ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Dagli 11 metri si presenta Marri, ma il capitano conclude debole e centrale, con Cocchini che blocca addirittura la sfera. Al 20’ altra punizione dal limite pericolosa per il Castel del Piano, stavolta Menichini calcia sul palo del portiere con Biscarini bravissimo a non farsi sorprendere e deviare in tuffo in corner. Minuto 24’, siamo al gol partita. Rinvio lungo e lento, palla apparentemente innocua per il Ponte Valleceppi, Paradisi ci crede e ci si fionda, Mattia, fin lì impeccabile, va in apnea e svirgola il rinvio, Biscarini, che evidentemente teme possa essere considerato retropassaggio, va di testa anziché con le mani, respingendo di fatto addosso a Menichini; il centravanti ringrazia, controlla, conduce e incrocia il diagonale rasoterra col destro che vale l’intera posta. Per l’attaccante sono 250 gol in carriera, per il Ponte Valleceppi, invece, si mette male. C’è poco tempo, e Guastalvino prova a muovere qualcosa sul proprio scacchiere. Intorno alla mezz’ora in rapida successione entrano, nell’ordine, Sinisi, Kouame e Mancinelli; a fargli posto rispettivamente Battaglini, Monni e Fanini. Il Ponte Valleceppi si mette 4-4-2 con Potenza (entrato dopo il quarto d’ora della ripresa per Patoia)-Vergaini-Mattia-Dyrma in difesa, Sinisi-Mancinelli-Cecchini-Kouame a centrocampo e Urbanelli di fianco a Marri in attacco. Qualcosa si muove soprattutto perché al 42’ Amadei di Terni (dopo che Mancinelli glielo fa notare) si ricorda che Melillo è già ammonito e espelle il centrale rossoblù per doppio giallo lasciando gli ospiti in 10. Il Ponte Valleceppi cerca il pari e lo sfiora prima con Sinisi, che al minuto 89’, si accentra dalla destra e tenta il gran sinistro da fuori con palla che sfila a lato di un soffio, e poi al 92’, quando su un lungo traversone dalla destra, la palla carambola su Kouame liberando Mancinelli che di testa spedisce alto da posizione decisamente favorevole. Al 94′ Menichini viene lanciato in campo aperto e parte per chiudere il match, ma Biscarini lo ipnotizza respingendo la sua conclusione a botta sicura d’interno destro. Nell’occasione Dyrma viene espulso per proteste con le due squadre che chiudono in 10 contro 10. Nel post partita oltre il danno la beffa perché, su segnalazione del guardalinee, il direttore di gara espelle anche il classe 2000 Monni rendendo ancor più amaro il Natale dei biancorossi. Ora riposo e meditazione. Buone feste a tutti, con l’augurio che il 2019 sia decisamente più fortunato…

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
200 VOLTE MARRI... GRANDE CAPITANO!
200 VOLTE MARRI... GRANDE CAPITANO!
200 VOLTE MARRI... GRANDE CAPITANO!